morricone

19 gennaio 2018

IL DESERTO

Se ti chiedo se anche tu sei un deserto ti sembrerà una domanda bizzarra, ma non è così. Questa è l'epoca in cui ognuno di noi è un deserto, nel senso che, addirittura, non siamo abitati nemmeno da noi stessi. E' l'isolamento mentale totale, con una lontananza dagli altri e da noi stessi stellare. Rimane uno scambio inutile di parole senza senso, ipocrite e che se non ci fossero sarebbe la stessa cosa. Deserto in famiglia, deserto nel rione, deserto nella società, deserto planetario. Prova ad urlare e, come nel deserto, non ti sentirà nessuno, se non un muro che ti farà ritornare la voce, come un boomerang. Si abita tutti in un deserto che aumenta sempre di più.

                                                




18 gennaio 2018

FAVOLA ANTICA

Oggi ti racconterò una favola antica quanto il mondo: quando due nemici temono di soccombere a causa di un avversario comune si alleano; certo, bisogna trovare uno stratagemma che potrebbe essere la salvezza di tutto e di tutti, se poi ai due che si alleano si aggiunge il potere forte allora è fatta poiché si salvaguarda l'interesse comune dell'economia predominante. Una favola, questa, che potrebbe essere l'orizzonte prossimo della politica italiana dopo le elezioni politiche del 4 marzo. Tutto ciò che avviene prima è una sorta di preludio, dietro il sipario c'è la favola che arriva fin dai tempi presocratici. A buon intenditore poche parole...

                                             

17 gennaio 2018

LA DOGMATIZZAZIONE

Dogmatizzare equivale ad annientare le conoscenze. Avviene che si crede al buono una volta per sempre, per cui tutta l'esistenza scorre in una mattonella, senza fare un passo, senza ricercare, senza trasformare in errori le verità, senza mettersi in discussione metodicamente. Il dogma non si discuterebbe, non avrebbe bisogno di essere dimostrato: una sorta di assioma eterno! Così facendo, lo spirito critico ammuffisce nell'abbandono, attorniato dalle ragnatele del trascorrere implacabile del tempo. Ci sono anche individui dogmatici che ritengono di avere in pugno la verità e tutti gli altri vivrebbero nell'errore, per cui pontifica quando parla, quando discute, quando si confronta. Eliminiamo i dogmi e saremo molto più liberi!

                                           

16 gennaio 2018

A P P A R T E N E R S I

Rimane qualcosa di te nelle tue mani? Non sarebbe uno scandalo che tu sia in possesso di nulla di te? Eppure, tutto è stato studiato affinché si prendesse quanto ti appartiene, in modo che tu possa essere manovrato a piacimento al fine di un tuo sfruttamento per il profitto. E' un calcolo planetario questo dello spolpamento dell'individuo in modo che desideri ciò che offre il mercato e sia schiavo perpetuo della domanda, al servizio dell'offerta. Sai cosa devi fare? Mandali a quel paese e fai quel gesto con entrambe le braccia irripetibile per i perbenisti della malora. Ciao...

                                            

15 gennaio 2018

S I N G L E

Oggi ti faccio sentire un single. Eccolo:"Ho scelto di non dividere la mia vita con chicchessia. Ho le mie ragioni. Non si possono contrabbandare i sentimenti umani con qualcosa che non ha nulla a che fare con loro. Ho un concetto elevato dell'amore. Non credo ai baratti sentimentali da mercato rionale. Allora, meglio star da soli. E' già difficile trovare un accordo con me stesso in un tempo come il nostro in cui l'uomo è dilaniato fin dalle fondamenta. Meglio star soli che in compagnia di qualcuno che non ti capisce,che non ti condivide, che non accetta alcunché di te. Noi single in netto aumento e siamo un fenomeno del nostro presente che sarà ricordato come il tempo della solitudine".

                                                   

13 gennaio 2018

Ricordi

Ma come faccio
ad aggrappare
i ricordi dolci
tento da sempre
e non ci riesco
illusione permanente
nella mia vita
i sogni mi aiutano
mi portano in un paese
dove i ricordi danzano
intorno a me
stringendomi le mani.

Antonio Floccari

12 gennaio 2018

S CO N V O L G E N T E

Ti ho visto ieri ed è stato sconvolgente. Tonnellate di trucco appesantivano il tuo volto e l'incedere tradiva la tua età. Vuoi comprendere che contro il passare del tempo si può far nulla? Altrimenti, si sostiene una lotta patetica da cui si ottiene, solamente, commiserazione. Hai pensato al fascino dei capelli canuti? Hai valutato l'apporto delle rughe ai lineamenti facciali? E poi c'è la saggezza che sopravviene con l'età. Anticamente, non si poteva fare a meno dei seniores nella politica per il benessere sociale. Per cui, accetta l'età che hai e non la danneggiare con fughe all'indietro che risultano sconcertanti.

                                              

IL DESERTO

Se ti chiedo se anche tu sei un deserto ti sembrerà una domanda bizzarra, ma non è così. Questa è l'epoca in cui ognuno di noi è un des...