Morricone

19 ottobre 2017

COSTE INVIOLATE DEL SAPERE

Ulisse concepito da Omero, presente ancora oggi, ha caratterizzato tutte le epoche della storia dell'uomo attraverso la ricerca appassionata del sapere soprattutto nelle sue coste inviolate. L'enigma, il problema, il mistero, l'orizzonte della scoperta, da sempre, ammaliano l'uomo e lo tengono avvinto, similmente ad Ulisse; di conoscere non si finirà mai perché ogni traguardo raggiunto diviene una partenza per un nuovo viaggio nell'inviolato, nel mai conquistato. Ciò costituisce il fascino della cultura, del sapere, della ricerca. Si tratta di un metodo che, una volta eletto a sistema esistenziale, ha il potere, anche, di rendere longevi poiché nulla è più gratificante. Navigare con la mente è più suggestivo che solcare le onde del'oceano.

                                                          

18 ottobre 2017

DELITTO CULTURALE

Nella storia, in tutte le epoche, il delitto culturale è stato perpetrato per cancellare intere civiltà con le loro tradizioni, metodi di vita, saperi. I Greci ed i Romani imposero la loro Lingua, la loro cultura ai popoli vinti. E poi, nei secoli, sono stati sgominati, tra gli altri, Etruschi, Osci, Brutii. Furono costruiti altri templi sui loro dalla religione egemone. Venendo ai nostri tempi, il delitto culturale ha visto, in altri campi, come vittime, il cinema di alti livelli come il Neorealismo, sostituito da passatempi per scavezzacollo. L'arte è stata mandata al capestro e sostituita con caricature figurative che avrebbero la pretesa di assurgere ad estetica. Persino la comicità di Totò, di Rascel o di Macario, di Tognazzi o Stanlio e Ollio, Gianni e Pinotto non esiste più, soppiantati da saltimbanchi da strapazzo. E il delitto continua...

                                            

17 ottobre 2017

PAESAGGIO SPIRITUALE

Anche tu, come me, ti porti dentro un paesaggio spirituale che t'accompagna per tutta la vita. Comprende i primi germogli apparsi nella tua esistenza concernenti tutte le categorie umane e giunge fino all'attimo in cui vivi. Analizziamolo: il sorriso della madre, il primo della vita, l'affetto parentale, le prime conoscenze, le prime domande sul destino della vita e del mondo, l'ambiente naturale che ti circonda, le stagioni, il primo amore (augurandoti che tu l'abbia avuto), le prime letture, le conoscenze di base, i motivi musicali che ricordano un'epoca, la fede religiosa genuina prima che, magari, tu l'abbia perduta nelle strade labirintiche dei tuoi giorni, e, ancora, le speranze irrealizzate, i desideri, le passioni. E' tutto un habitat che fa da cornice significante al nostro esserci al mondo.

                                        
(Foto Fiorenzo Floccari)

16 ottobre 2017

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquilli: troppe sono le ragioni che fanno pensare a qualcosa di non augurabile a nessuno per il futuro della nostra generazione e di chi ci seguirà. La cosa più grave è che, malgrado si sia a conoscenza, si parli della guerra atomica come se si trattasse di qualcosa da poter mettere in pratica. Checché se ne dica nessuno di noi può affermare di dire di avere il domani sicuro. Tutto viene regolato da decisioni estreme che mettono a repentaglio la stessa esistenza dell'umanità. Ti si chiesto, realmente, cosa sia un uomo oggi? Conserva, solamente, le sembianze del mammifero umano, ma non è più quale dovrebbe essere, assetato com'è di denaro e di tornaconti. I sentimenti che onoravano l'uomo si possono ricordare il prossimo 2 novembre. Porta loro un crisantemo!

                                           

14 ottobre 2017

Ai miei amici americani - To my American friends

S O L I T U D I N E

Ho ereditato
per la mia gente
la diversità
di chi fa pesare
il sapere
sugli emarginati
il libro
su chi zappa
con la schiena curva
ed anche se
mi offro innocente
nessuno
vuole a che fare
con me
appartengo
agli intellettuali
razza col tradimento
del proprio padre.

S O L I T U D E

I inherited
for my people
the diversity
of those who weigh
the knowledge
on marginalized
the book
on whom to hoe
with curved back
and even though
I offer myself innocent
nobody
wants to do it
with me
I belong
to intellectuals
race with betrayal
of your father.

ANTONIO FLOCCARI

                                                  


13 ottobre 2017

EPIDEMIA DELLA TRASFORMAZIONE

Quante volte, pure oggi, hai messo in campo la tua capacità di trasformazione? Da quando hai cominciato la giornata ad ora, sei stato multiforme, tanto da poter assurgere alla pretesa di essere un mattatore della vita. Stamane eri tutto spirituale, disponibile, con l'anima beata nelle mani, a mezzodì ti sei trasformato in un dongiovanni senza scrupoli per le vie del Corso del tuo paese; nel pomeriggio, intraprendendo il sonnellino abitudinario per addormentarti hai mandato a quel paese tutto e tutti. Ma, insomma, chi sei tu? Almeno tu lo sai? Quale dei tanti te preferisci? Ah, capisco, preferisci quegli che ti conviene per opportunità e convenienza. Per consolarti, sappi che come ti trasformi tu si trasformano tutti gli altri, quai nessuno escluso. E' un'epidemia che si diffonde sempre più.

                                          

12 ottobre 2017

A T T R A Z I O N E

Le motivazioni dell'attrazione sono molteplici, alcune provengono dal profondo del soggetto. Vi è un tipo di attrazione che fa indagare con insistenza per capirne le ragioni, è quella tra l'uomo del Nord e quello del Sud. E' il caso di dire che i poli opposti si attraggono: Wagner, Schopenhauer, Nietzsche amavano il Sud dell'Italia e della Francia; al contrario, i meridionali sono ammaliati dai paesi del Nord. io stesso quando mi trovai davanti le brume delle Langhe, al di là di Cesare Pavese, rimasi affascinato dal grigio misterioso delle nebbie che si distendevano per tutta la pianura, facendo intravedere, semplicemente, fantasia ed immaginazione. Per cui, la fobia che esisterebbe fra Nord e Sud, di stampo razzista, tra rappresentanti della cultura di tutti i tempi crolla e svanisce.

                                       

COSTE INVIOLATE DEL SAPERE

Ulisse concepito da Omero, presente ancora oggi, ha caratterizzato tutte le epoche della storia dell'uomo attraverso la ricerca appassi...