last

27 giugno 2013

OMAGGIO SPAGNOLO

MANI

Le mie mani
sempre con me
nel peregrinare della vita
a stringere il seno
di mia madre per vivere
ad aggrapparmi alle speranze
a farmi da scudo nei pericoli
una stringe l'altra
irradiando amore nel cuore.

MANOS

Mis manos
siempre migo
en el peregrinar de la vida
a estrechar el seno 
de mi madre por vivir
a agarrarse a las esperanzas
a hacerme de escudo en los perigros
una aprete la otra
irradian amor en el corazòn.

ANTONIO FLOCCARI

GIUSTIZIA

Brasile: negli stadi faraonici si gioca al calcio, fuori milioni di esseri umani gridano il loro diritto per una vita degna di essere vissuta con la fame assente dalle loro case e dalle loro famiglie. Ma come si fa a spendere miliardi di dollari per organizzare il calcio giocato da mercenari nababbi con ingaggi e stipendi da capogiro? E poi, girano pagina, nello stesso luogo,  si trovano miseria, mancanza d'igiene, disoccupazione, giovani allo sbaraglio, incertezze totali per il domani... Si tratta, sicuramente, di un'ingiustizia perpetrata dai poteri forti contro la moltitudine degli esseri umani oppiata con il gioco del calcio, sfogo inutile di sconfitti reali nell'esistenza. Infatti, chi perde nella vita tifa sempre per una squadra che vince, come compensazione, come foce del fiume di amarezze che si porta dentro. Tra i dimostranti per la giustizia ci sono i morti e poveri poliziotti feriti per guadagnarsi il pane. E non sarebbe giusto che s'interrompessero le partite?


FOLLIA

Ma com'è possibile? Siamo al fallimento, al lavoro lontano ed irraggiungibile, al cancro non debellato, alle scuole che non hanno più nemmeno il gesso, alla miseria, alla fame, alla povertà di milioni di persone e si vogliono comprare F35, infernali macchine da guerra e di morte in bombardamenti barbarici. Ma siamo folli? Sapete quanto costa un F35? Sfamerebbe con la spesa per averlo una moltitudine di esseri umani che vuole pane per sopravvivere.  Anzi, dobbiamo lottare tutti per il disarmo totale, per deviare montagne di euro dai preparativi di guerra verso il bene comune della pace. Quando riusciremo a vivere con gli altri Paesi vicini e lontani senza confini, senza armamenti, senza la mostruosa e opprimente minaccia atomica? Vogliamo prendere consapevolezza che le guerre, gli F35 sono strumenti del potere economico per schiavizzare le masse d'umanità per il losco fine del profitto?



I VINTI

Ho avuto sempre un debole per i vinti. Giovanni Verga, ne' "i Malavoglia" del 1881, scriveva con ispirazione sommamente umana su coloro che vengono sconfitti dalla vita, implacabilmente, come un destino atroce. La sconfitta sta nella resa dei conti di ognuno di noi, per il solo fatto che dobbiamo lasciare la vita, sempre, tutti, costituisce una sconfitta preceduta dall'angoscia, alla Kierkegaard. Avete visto la partita di calcio Spagna - Tahiti conclcusasi 10 a 0? Ho provato raccapriccio! I più deboli non si umiliano! qualora lo si faccia non è più sport ma sadismo vero e proprio. Il vittorioso che porta rispetto verso i vinti dimostra grande umanità, elevandosi a dignità che gli arreca più onore della stessa vittoria. D'altronde, abusare dei deboli ci si allea con il nebuloso degli eventi umani. Siete d'accordo?



NAZIONALE DI CALCIO DI TAHITI

LA PELLE

Ma perché il colore della pelle diviene, in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti, una scorciatoia per il carcere? Eppure, Obama è nero: si tratta di una palese contraddizione. pensate che di due milioni e mezzo di prigionieri nelle carceri statunitensi il 40% è afroamericano! Facendo un confronto con la presenza numerosa degli schiavi nel 1850, ebbene, il numero dei detenuti neri è di più. Più da vicino moltissime donne negre non sono sposate, hanno figli e vengono abbandonate; chi si suicida, spesso, è negro, orfano di padre o mai conosciuto. I negri americani abbandonano gli studi: il 70% viene rinchiuso nei riformatori, l'80% ha problemi comportamentali, tanti altri si arruolano per combattere da mercenari nelle varie guerre combattute per l'interesse economico.


MIRABILI SINTESI

Non per nulla si sente fastidio per i chiacchieroni e reverenza per i taciturni attenti. 
(G. CALOGERO)

I mediocri verbosi riescono spesso a sopraffare  gli intelligenti timidi. (G. CALOGERO)

Non sono mai stato tanto attaccato alla vita. (G. UNGARETTI)

Vivere consapevolmente di illusioni. (S. LEVI DELLA TORRE)

La verità è una realtà orientata. (S. LEVI DELLA TORRE)

Non si può tenere al guinzaglio la verità. (E. CANETTI)

La verità è come un temporale che spazza l'aria e poi va via. (E. CANETTI)

Ognuno vuole amici potenti. Ma loro ne vogliono di più potenti. (E. CANETTI)

I veri scrittori incontrano i loro personaggi solo dopo averli creati. (E. CANETTI)

Chi è veramente nasconde di avere ragione. (E. CANETTI)


ELIAS CANETTI


20 giugno 2013

MESSAGGIO SPAGNOLO

VERITA'

Ma sì
era inevitabile
la verità fa male
meglio vivere
con il falso
così potrai sentirti
simile agli altri
da sempre la verità
crocifissa condannata
e noi viventi giochiamo 
con carte false truccate.

VERDAD

Pero sì
era inevitable
la verdad hache mal
mejo vivir
con el falso
asì poderàs sentirte
semejante a los otros
desde siempre la verdad
crucificada condenada
y nosotros viventes jugamos
con naipes falsificados. 

ANTONIO FLOCCARI

PURGHE

Da sempre sono un allievo di Socrate, costretto alla cicuta dalla politica, di Cristo, crocifisso dall'intolleranza; ancora, di Giordano Bruno e di Galilei, martiri per la scienza e la filosofia; di Pier Paolo Pasolini, vittima per la diversità omosessuale e per la politica. Non posso, assolutamente, stare con gli indifferenti, i complici, i fautori del male in nome di chissà che cosa. Amo la libertà, la critica, la contraddizione, lo scontro dialettico come piaceva anche ad Hegel. Nessuno può ergersi a giudice supremo delle idee e del pensiero altrui e deve, eticamente, politicamente, accettare il non essere d'accordo. Altrimenti non sarebbero stati sufficienti gli anni bui del totalitarismo nazista e fascista, quando per non essere sudditi del pensiero unico, si veniva espulsi, confinati, messi alla gogna, con perdita del lavoro e della dignità o torturati e purgati. Il comunismo è caduto per aver soffocato la libertà, trasformandosi in disumana macchina burocratica. Cosa che Gramsci non avrebbe mai voluto. Ci siamo capiti Grillo? Vai per la tua strada... e buon viaggio!


BEPPE GRILLO

INDIFFERENZA

La ricordo, quella sera invernale, tornando verso casa, sono caduto. C'era gente: nessuno mi ha chiesto se avessi avuto bisogno di aiuto, lasciandomi a terra come se non fossi stato un loro simile.  Bestiale! Significa che la vita non ha più il valore autentico: questo sistema ci ha tolto la sensibilità, l'umanità, la socievolezza, l'amore verso il prossimo. E c'è l'egoismo che insieme all'edonismo imperano sovrani in questo frangente di storia umana al più presto da dimenticare. Ma cosa provate a vedere in televisione o sui quotidiani immagini di cadaveri su una spiaggia coperti da un lenzuolo mentre intorno si continua a giocare, a farsi il bagno? Rimanete indifferenti anche voi? A chi capita una cosa del genere sia consapevole che è divenuto una larva umana. Non si può rimanere insensibili davanti ad un essere umano che se ne va per sempre. Hemingway diceva: " Per chi suona la campana?... Domani, suonerà anche per te..."



SICUREZZA E DUBBIO

Amo il dubbio, mio caro amico da sempre. Gli sono grato perché mi sollecita, mi spinge, mi dice, saggiamente, di non fermarmi, di chiedere, ed ancora chiedere. Il dubbio è la radice di ogni sapere che non è mai definitivo, ma provvisorio, dalla durata incerta e che, sicuramente, diventerà un errore come diceva Popper. Socrate, Cartesio, Shakespeare erano devoti al dubbio, lo consideravano matrice di ogni conoscenza. Non si può essere sicuri di nulla, una verità di oggi è destinata a divenire un errore domani. Chi crede di possedere la verità è un demagogo, un dittatore, un nemico della libertà. E' proprio vero che chi sa nulla è sicuro di tante cose, chi ha dubbi, probabilmente, sa. Socrate diceva di "sapere di non sapere".


S O C R A T E

SUA MAESTA'

Siamo tutti sudditi, dominati da Sua Maestà. E tanti sono padroneggiati da più di una Sua Maestà. Vi sto parlando dell'automobile. Ci costa, per mantenerla, più di un figlio. Incide sul bilancio domestico in maniera pesante e squilibrata. E' come se non fossero sufficienti il carburante, l'olio, i pezzi di ricambio, le gomme, l'assicurazione, poi, assurdamente, ci sono i prodotti per farla bella, profumata, intrigante. Ho scritto - ancora inedito - che un individuo con l'automobile in panne, dal meccanico, anche per pochi giorni, si avverte mutilato. Senza l'auto ci si sente perduti, schiacciati, insignificanti; allora viene voglia di non mangiare, di tenere le finestre di casa chiuse, d'assentarsi dal lavoro e dalla società. E ci si può anche ammalare, per cui, quando la macchina sarà riparata si rischierà di essere ricoverati per la gravissima mutilazione subita. E non vi affacciate dal balcone di casa, se siete al primo piano, rischiate di essere sfregiati da quell'energumeno che ha l'antenna della radio della'auto alta più di cinque metri. si tratterebbe di sfregio permanente. 



PATRIMONIO DI VALORI

Breve è la vita e lunga è l'arte. (U. FOSCOLO)

L'arte è una menzogna che dice la verità. (E. GALEANO)

Le parole che meritano di esistere sono soltanto quelle migliori del silenzio. (E. GALEANO)

L'incertezza è un elemento della condizione umana. (M. ONDAATJE)

Credo che la libertà non sia una prerogativa della gioventù, e che sia presente in ogni fase della vita. (M. ONDAATJE)

La vera democrazia non è il paese degli oratori, è il paese degli ascoltatori. (G. CALOGERO)

Non pretendere mai di possedere la verità più di quanto anche gli altri possano pretendere di possederla. (G. CALOGERO)

Occorre che si abbia interesse a capire i metodi mentali altrui allo stesso modo che si desidera che gli altri cerchino di capire il nostro. (G. CALOGERO)

L'atteggiamento fondamentale dello spirito democratico: il tener conto degli altri. 
(G. CALOGERO)

Prima ancora che nella bocca, la democrazia sta nelle orecchie. (G. CALOGERO)


GUIDO CALOGERO

13 giugno 2013

MESSAGGIO GERMANICO

GOMITOLO

Afferralo
aiutami
teniamolo stretto
questo giorno 
se ne va
come ieri
e dove mai andrà
il tempo perduto
col giorno finito
la vita si scioglie
come un gomitolo
sempre più piccolo.

KNAUEL

Es fasse
helfe mich
es halten wir gedruckt
dieser Tag
geht weg
wie gestern 
und wo nie wird gehen
die Zeit verloren
mit der Tag beendet
das Lebn gelost
wie ein Knauel
immer kleiner.

ANTONIO FLOCCARI

CHIUSURA

Roma, nei pressi di Piazza Venezia, storiche librerie convertite in negozi per indumenti intimi o pizzerie. Palermo, libreria Flaccovio, nota per la cultura che ha sparso in diversi decenni nella Sicilia e nel Mezzogiorno; al mio paese, Polistena, una libreria vera e propria non c'è mai stata, anche se ci fosse chiuderebbe nell'arco di qualche settimana. Mi diceva Domenico Rea, lo scrittore di "Spaccanapoli", che il libro è in coma e che le sue opere finivano a Milano al macero. e siccome io scrivo, come sapete, qualcuno, domenica scorsa, mi ha detto che scrivo a fare... tanto legge più nessuno essendo subentrata l'epoca telematica, del computer, di Internet. siete convinti che la lettura sia matrice di pensiero, di creatività, di fantasia, di originalità? Allora il messaggio scritto come lo possiamo espellere dalla nostra vita? Senza la lettura si brancola nel buio, il nostro cervello permarrà nano! Siete d'accordo?



ELEZIONI

Hai notato che appena si pronuncia la parola "elezioni" si avverte un cambiamento repentino, somatico, psicologico in tutte le parti della persona? Quasi nessuno ne vuole sentire parlare. Eppure, cari amici miei, non è che votiamo da tanto tempo. Nella storia siamo stati un popolo lontano dal diritto di voto. Bisognava avere il censo e cioè averi, proprietà, appartenere ad una determinata lasse sociale. Chi apparteneva del ceto popolare non votava. la donna in Italia vota appena da ieri. Perché votassimo il suffragio universale c'è voluto di tutto: condanne, carcere, torture, persecuzioni, esilio. Una grande conquista di tutti noi è stata calpestata e violentata dall'uomo feroce, avido, opportunista. E gli ideali non ci sono più... Siamo tutti naufraghi senza bussola e senza stella polare. Come finirà?



SCEMPIO

Vieni con me, ti porterò in un luogo che voleva essere una copia, quasi conforme, della Reggia e dei giardini di Versailles. La vedi? E' la Reggia di Caserta, concepita architettonicamente dal Vanvitelli. Entriamo. Possiamo dirigerci verso gli immensi giardini oppure orientarci, attraverso al scalinata di bellezza superba, verso le varie stanze regali borboniche. Diamo un'occhiata ai giardini. Ma come è possibile? Cartacce, spazzatura, residui alimentari di chissà quanto tempo, e il tutto stagna maleodorante in questo posto che aveva l'ambizione di essere unico, raro, quasi divino, mentre le popolazioni dominate, compresi noi, morivano di fame, vivendo allo stato selvaggio. Ma si può trattare l'arte in questo modo? Allora non c'è più sensibilità, cultura, umanità, orgoglio, dignità. Non vi sentiti offesi per come viene trattato un gioiello della vostra civiltà? Siamo proprio caduti in basso se persino le regge si riducono a stamberghe...



CASERTA - Reggia

AGGUATO

Se tu sapessi, ogni giorno, gli agguati che possono fare di te una vittima, allora, avresti indugi a mangiare. Ecco, guarda, sul tavolo, alla tua sinistra c'è il vino fatto chissà come, sicuramente senza uva e senza mosto, ma con una bella etichetta e una bottiglia che assomiglia ad una ballerina della Scala. Hai deciso, oggi, di mangiare tonno in scatola? Sai cos'è il mercurio? E' una sostanza chimica che apporta aggressioni allo stomaco e alla digestione. E poi, la carne che carne non è, il pesce spesso sequestrato perché ormai andato, e si può dedurre il rischio che corriamo tutti quanti per la nostra salute e per la vita. Ma perché? E' chiaro: per il profitto! Per il calcolo economico barbarico escogitato contro la vita persino dei bambini! Può essere ancora Attila il "flagello di Dio"?

PENSIERO IN AZIONE

Nella misura in cui gli uomini vivono sotto la guida della ragione, si accordano necessariamente per natura. (B. SPINOZA)

L'uomo libero a niente pensa meno che alla morte e la sua sapienza è una meditazione non della morte, ma della vita. (B. SPINOZA)

Solo gli uomini liberi e onesti si serbano reciproca gratitudine. (B. SPINOZA)

Quando gli uomini sono tormentati dall'ira, dall'invidia o da qualche affetto di odio, sono trascinati in direzioni diverse e sono reciprocamente ostili e, perciò, tanto più sono da temere quanto più possono e sono più furbi e astuti di tutti gli altri animali. (B. SPINOZA)

Quanto piace al mondo è breve sogno. (F. PETRARCA)

Non era l'andar suo cosa mortale, ma d'angelica forma. (F. PETRARCA)

Chi tempo aspetta, assai tempo si strugge: e il tempo non aspetta, ma via fugge. (LORENZO IL MAGNIFICO)

Mentre che il fiore è nella sua vaghezza, coglilo che bellezza poco dura. (POLIZIANO)

Sono proprio le ombre a chiamarci e a trattenerci (E. DI MAURO)

Il nemico più implacabile e pericoloso del capitalismo è il capitalismo stesso. (E. SEVERINO)


BENEDETTO  SPINOZA




6 giugno 2013

OMAGGIO ARABO: BELLA

Amore mio
buongiorno
per favore
fai
con me
la bella.


JAMILA

Ya habibi
sabaha l - khayr
min fadlika
taf alina
ma i
'al jamila.

ANTONIO FLOCCARI


MAROCCO

Un mio amico è partito. non trovando lavoro in Italia, ha deciso di raggiungere il Marocco per migliori condizioni di vita. Sembra un paradosso, ma ora siamo noi che emigriamo verso il Marocco e non sono più i Marocchini a emigrare da noi. Là si può vivere con 300 euro al mese se si è soli. E si vive più che decentemente. Gli Spagnoli stanno raggiungendo le città marocchine in massa, dove cercano camerieri, cuochi, chef per il turismo internazionale che affolla Tangeri ele altre località. Con 25 euro ci s'imbarca aTarifa, nei pressi di Gibilterra per raggiungere Tangeri. Si sappia che il Marocco sta attraversando una fase economica positiva nell'agricoltura e nell'industria. Il suo PIL è a più 5%. I Marocchini sono 32 milioni, il loro re è Mohammed VI, che ha migliorato il rapporto con i propri cittadini attraverso libertà e crescente benessere. I Marocchini sono Sunniti, cioè seguaci dell'ortodossia islamica. Intanto, a Treviso, il marocchino Said Chaibi, di anni 23, è stato eletto nel Consiglio Comunale, un fatto storico!



M A R O C C O

SCEMPIO!

Stiamo viaggiando - quel fiume è l'Aniene - siamo nel Lazio: tra poco saremo a Tivoli. Vi sto portando a Villa Adriana, voluta dall'Imperatore Adriano dal 126 al 135 d. C., 56 ettari. Eccola.
Per conoscere l'architettura romana è un passaggio obbligato. Entriamo: un'architettura le cui linee rappresentano un prodigio per quei tempi e così le coperture e le volte. Vedete, c'è di tutto: giardini, terme, teatri, palazzi, fontane, saloni, scale, il tutto a formare una struttura scenografica mirabile! ma come è possibile che una bellezza di questo tipo, monumento caro al mondo intero, sia così ridotto all'abbandono, deturpato da cartacce e spazzatura da tutte le parti, con una discarica da aprire colossale per i rifiuti qui vicino. E' proprio vero che chi non difende la propria cultura si avvia verso la barbarie!


TIVOLI - Villa Adriana

VERSO LA DITTATURA

Viviamo tempi pericolosi per la nostra libertà democratica. Lo sapete tutti - l'abbiamo imparato dalla storia - che ergere un uomo solo al comando della cosa pubblica in uno Stato equivale alla dittatura. Non si possono fare paragoni con il presidenzialismo americano o con quello francese, questi Stati hanno tradizioni e storia molto differenti dalle nostre, conservano la democrazia anche con un Presidente per i controlli istituzionali che vigono. Noi, con la crisi della politica, con un Presidente che trasformerebbe la democrazia rappresentativa, rischieremmo di divenire simili ad uno Stato sudamericano con i diritti democratici calpestati. Per cui, il presidenzialismo non può passare! Difendiamo la nostra libertà!



SACRA IMU

Venite con me a Roma, sulla Via Aurelia, nei pressi del Vaticano. Guardate: Casa La Salle, 120 camere, 200 posti letto, 50 euro a notte, proprietà della Chiesa: si può sapere quanto paga di IMU? Ancora: Casa di accoglienza delle Suore della Riparazione, 30 posti letto; Piccole Ancella di Cristo Re, casa per ferie; Casa Bonus Pastor. Quanto pagano di IMU? Si è stabilito che le proprietà della Chiesa ammontano a 2 miliardi. L'Anci sostiene che la somma ammonti a 500-700 milioni. E malgrado la crisi economica che attraversiamo tutti questi beni che vanno dai centri congressi agli alberghi, dalle scuole paritarie agli ospedali privati, dalle case di cura agli oratori, ancora non pagano l'IMU come dovrebbero. Ciò avviene forse perché sarebbe peccato mortale farla pagare alla Chiesa?


EFFETTI MIRABILI

La filosofia non è che un ritorno consapevole alla vita vissuta, un tentativo di comprenderla per viverla meglio. (N. ABBAGNANO)

Stanco! Quando hai tutta l'eternità per riposare. (A. ARNAULD)

In questa sera di freddo gelido cerco il sonno con tanta compassione per le vie deserte del mio paese; se potessi darei loro il benessere con il calore del mio cuore. (A. FLOCCARI)

Quando Dio ha creato il mondo Napoli era già lì. (A. SKARMETA)

A Napoli vedevo in tutto espressività, istrionismo, il teatro nella vita quotidiana, e questo è stato affascinante. (A. SKARMETA)

Quando un giorno volge al tramonto riaffiora l'immagine dell'amico accompagnato alla stazione ferroviaria per prendere un treno che lo porterà lontano. Il treno parte e lascia nel cuore la speranza del ritorno come dell'alba al calare delle tenebre. (A. FLOCCARI)

Come il pescatore, prevedendo l'arrivo della tempesta, si preoccupa di mettere al riparo sulla spiaggia la barca, così il padre, avanzando la vecchiaia, è vittima dia nngoscie per il futuro dei figli. (A. FLOCCARI)

Fino a quando gli squarci di sereno nel cielo dell'Aspromonte riusciranno ad opporre resistenza all'ammasso cupo e tempestoso di nuvole giunte come i Saraceni a devastare? Spero a lungo... 
(A. FLOCCARI)

Il giornale borghese è uno strumento di lotta mosso da idee e da interessi che sono in contrasto con quelli degli operai. (A. GRAMSCI)

Godere dei piaceri per quel tanto che basta a conservare la buona salute. (B. SPINOZA)




N A P O L I

CADUTA DI STILE

Il comportamento umano, in tutte le sue categorie, ha subito una caduta di stile con l'arretramento globale dei rapporti sociali. Basta...